Search

Scuole inagibili e furto di democrazia

Si è svolto giovedì 24 agosto a Serramazzoni il Consiglio Comunale straordinario, chiesto dal Movimento 5 Stelle grazie anche all'appoggio di due rappresentanti delle minoranze. Consiglio dedicato interamente al problema serissimo della sicurezza degli edifici scolastici e della sistemazione di 18 classi tra primarie e medie in tempo per l'inizio delle attività scolastiche (programmato per il 15 settembre per gli studenti, il primo settembre per il personale docente e ATA).
I cittadini hanno assistito a quello che ormai viene percepito come un vero e proprio "FURTO DI DEMOCRAZIA", ovvero all'ennesimo episodio di chiusura totale verso proposte di buon senso, finalizzate esclusivamente a favorire la partecipazione dei cittadini alle scelte  strategiche che riguardano il futuro dei nostri figli e della nostra comunità. Sono state bocciate con argomenti incredibili e avvilenti le 4 mozioni presentate dal Movimento 5 Stelle, inoltre non sono state ammesse all'ODG due mozioni presentate dal gruppo di minoranza Toni-Merciadri.

La proposta di indire un referendum consultivo sui futuri investimenti comunali in materia di edilizia scolastica è stata clamorosamente bocciata dalla maggioranza con contorte questioni di lana caprina, questioni evidentemente non corrette visto che in altri comuni (é stato citato ad esempio il regolamento del Comune di Carpi) si può votare al referendum fino a 4 mesi prima delle elezioni. Evidentemente questi amministratori non vogliono proprio sentire l'opinione dei propri cittadini.
Risulta inoltre assolutamente incomprensibile la posizione del consigliere di minoranza Walter Giovannini, unico rappresentante del PD, che su un tema così caldo e controverso si è palesemente appiattito sulle posizioni della maggioranza senza fornire ai numerosi presenti alcuna spiegazione. Evidentente il PD intende condividere con la giunta Rubbiani questa clamorosa sconfitta.
L'atteggiamento, tenuto fin dall'insediamento, di chiusura totale da parte della maggioranza e del PD nei confronti delle proposte delle minoranze consiliari si è palesemente esteso anche alle idee, ai suggerimenti ed alle proposte dei cittadini tutti, fossero essi raccolti in comitati o singoli.
Tanti genitori e cittadini di Serra hanno assistito al consiglio rendendosi conto della disarmante incapacità della maggioranza e del PD di condividere, ascoltare, mediare, raccogliere e magari migliorare proposte portate avanti dalle minoranze consiliari.
Meglio di qualsiasi analisi è l'ascolto delle parole rivolte, durante il consiglio comunale, alle minoranze ed ai cittadini dagli amministratori.
Vi invitiamo ad ascoltarle e a farvi una vostra opinione. grazie.

Ecco i link dei 5 video del Consiglio Comunale del 24 agosto 2017:
1 Introduzione;
2 Punti 1 e 2 all'odg, mozioni del Movimento 5 Stelle;
3 Dichiarazioni di voto;
4 Punti 3 e 4 all'odg, relazione mozioni referendum del Movimento 5 Stelle;
5 Punti 5 e 6 all'odg, interrogazioni del Movimento 5 Stelle.